Ricerca: BID=BVE0162904

Scheda: 1/1
Livello bibliografico Monografia
Tipo documento Testo a stampa
Autore principale Euripides
Titolo Medea / Euripide ; traduzione di Maria Grazia Ciani
Pubblicazione Siracusa : Istituto nazionale del dramma antico, stampa 1996
Descrizione fisica 55 p. ; 20 cm
Sommario,abstract
· Medea e Giasone, dopo la conquista del vello d??oro, risiedono con i li a Corinto. Giasone, per??, sta per ripudiare la moglie per sposare Glauce, la lia di Creonte, re della citt??. Medea, temuta per le sue arti magiche, viene espulsa per ordine del re, ma riesce a rimandare di un giorno la partenza, in modo da poter attuare la propria vendetta. In un denso scontro verbale, in cui Euripide utilizza la pi?? raffinata tecnica retorica, marito e moglie mostrano la totale inconciliabilit?? delle rispettive motivazioni: da un lato la donna sottolinea la propria totale dedizione e il patto d??amore tradito, dall??altro l??eroe contrappone la logica politica. Medea, dopo essersi garantita l??ospitalit?? di Egeo, re di Atene, mette in atto il suo tragico proposito: finge di rappacificarsi con Giasone e fa portare dai li, come doni alla sposa, una corona e un peplo. L??arrivo di un messo informa il pubblico che da quegli oggetti si sono sprigionate fiamme che hanno ucciso fra atroci dolori sia Glauce sia il padre Creonte. La vendetta, per essere totale, richiede per?? anche l??uccisione dei li nati dall??unione con Giasone; questi si precipita furioso contro Medea, ma non pu?? che apprendere di quest??ultimo tremendo delitto e vedere la maga salire verso il cielo sul carro del Sole portando con s?? i corpi delle proprie creature, negandone all??eroe anche la sepoltura.
Nomi
· [Autore] Euripides
Lingua di pubblicazione ita
Paese di pubblicazione it
Codice identificativo BVE0162904

Biblioteca comunale Abate Ferrara di Trecastagni
CollocazioneInventarioNote all'inventarioFruizione
SL 882 EUR/MED 0000118291v. consultazione, prestito, fotoriproduzione